Archivio di Gennaio, 2012

Meditazione Ideodinamica

Lunedì, 30 Gennaio 2012

L’Ideodinamica è una tecnica creativa che consente di usare al meglio il nostro potere di immaginazione, il metodo consente di imparare ad usare positivamente l’immaginazione per trarne vantaggio anziché, come purtroppo avviene di solito, programmare negativamente la nostra vita, per radicate concezioni che ci fanno pensare di “non essere capaci” o ” non essere meritevoli” di vivere con più gioia, rilassatezza e benessere.
Il seminario prevede dei momenti comuni dove sarete guidati attraverso momenti di rilassamento, ad occhi chiusi, la voce che conduce vi accompagnerà negli esercizi che saranno per ognuno un vissuto del tutto personale.
Nessuno è incapace di visualizzare, possiamo sostituire la parola sempre con immaginare o pensare: es. “pensate o visualizzate la vostra cucina” ci riuscite? Si? Ecco è tutto qui. E’ la parte destra del cervello che ha questa possibilità, quella più intuitiva, creativa, ricettiva e se vogliamo artistica che troppo spesso lasciamo a riposo a favore della parte sinistra: la logica, il ragionamento, l’azione; ora non significa che non dobbiamo ragionare, ma si tratta di riequilibrare ed integrare, perché abbiamo un cervello che lavora al 10% circa delle sue possibilità, e in più lavora solo in modo razionale.
Il percorso proposto è supportato da momenti di facile apprendimento di alcune regole base, poi il resto è dedicato alle varie visualizzazioni che sono il momento chiave della tecnica, dopo ognuno avrà la capacità di ripetere gli esercizi e modificarli a suo piacimento, poiché l’immaginare è un modo del tutto personale di creare il proprio benessere, non solo interiore ma anche pratico della vita di tutti i giorni, ad esempio potrete migliorare i vostri rapporti con gli altri, ottenere positività ed energia senza limiti, programmare positivamente gli avvenimenti quotidiani.
E’ richiesta solo la disponibilità a lasciarsi andare, il non giudizio, la voglia di vivere dei momenti di pace e calma interiore, un po’ di fantasia è di aiuto ma non indispensabile …
Noi attiriamo ciò che pensiamo, quello in cui fortemente crediamo, quello che ci aspettiamo ai livelli più profondi, pertanto più è positiva l’energia che mettiamo nell’immaginare ciò che vogliamo … più comincerà a manifestarsi nella vita.
Questo seminario vi propone un metodo semplice e giocoso per sfruttare al meglio le potenzialità della mente, attraverso il rilassamento verrete guidati in esercizi che consentono di cambiare davvero il modo di “pensare”, visualizzare non è difficile, lo facciamo tutti i giorni e forse immaginare è la parola che più le somiglia, purtroppo di solito si immaginano o si visualizzano scene negative invece di scenari carichi di serena tranquillità.
Gli schemi mentali che noi stessi creiamo possono essere cambiati, avrete la possibilità di farlo attraverso strumenti solo vostri e creati da voi ….
Non si può spiegare tutto …. Ma aspettatevi solo il meglio e lo avrete …

Attrezzatevi con abbigliamento comodo e una coperta poiché la partecipazione viene condotta in posizione sdraiata.

 

Il Reiki nella vita di tutti i giorni!

Lunedì, 30 Gennaio 2012

 

 

Il Reiki nella vita di tutti i giorni!
Desidero parlare in questo intervento di come un corso Reiki può aiutarci nel
quotidiano.
Considero questa disciplina un validissimo metodo per conoscersi, per
scoprire le immense potenzialità che ogni essere umano ha e che tiene
seppellite dentro di sé senza averne consapevolezza.
Già con il corso primo livello si acquisisce una maggiore fiducia nelle proprie
capacità, si comprende l’importanza di “regalare” ogni giorno a noi stessi tutta
l’attenzione di cui abbiamo bisogno, le tecniche che verranno insegnate
favoriranno in breve tempo una disposizione all’ascolto di ciò che il nostro
corpo e la nostra mente desiderano realmente da noi.
La routine giornaliera ci proietta totalmente all’esterno dal nostro essere,
viviamo in modo conflittuale ed esasperato i problemi che ci riguardano e a
volte quando non ne abbiamo siamo portati a vivere quegli degli altri.
Con questo non voglio dire che non dobbiamo rivolgere le nostre attenzioni al
prossimo o che dobbiamo trascurare i nostri problemi come se non
esistessero, desidero solo sottolineare che l’approccio mentale con cui
affrontiamo queste due situazioni è molto importante e decide sia le modalità
di soluzione dei problemi che un sano rapporto di empatia con chi ci
circonda.
Praticare Reiki su se stessi aiuta ad acquisire quella lucidità mentale
necessaria per mettere tutto quello che ci accade nel giusto posto, ci insegna
a dare il giusto peso e valore anche alle piccole cose, che poi tanto piccole
non sono!
Giornalmente decidiamo cosa è meglio per noi, quale sono le soluzioni
corrette ai nostri problemi, quali sono le persone che meritano la nostra
attenzione…ma se tutto questo lo facciamo dalla periferia di noi stessi
credete veramente che potranno essere decisioni corrette?
Il Reiki è uno degli strumenti che potrà aiutare, chi lo desidera, a vivere in
modo più consapevole, come spesso sostengo “A vivere a colori e non in
bianco e nero” , ci aiuterà a rispettarci, ad amarci e comprenderci
maggiormente.
Questo nuovo atteggiamento si rifletterà immediatamente nella realtà, creerà
un cambio di scenario a noi favorevole, gli altri ci vedranno così come noi ci
sentiamo “A colori!”
Concludo questo mio intervento con una frase molto importante, almeno per
me, che forse potrà aiutarvi a capire molte cose se troverete il tempo di
rifletterci un po’ sopra e di recitarla con convinzione, dopo averne capito il
significato, mentalmente o ad alta voce spesso durante la giornata: : “IO
SONO l’Intelligenza e il Potere che armonizza i miei affari, e nessuna
altra attività esteriore può impedirmelo.”
Un abbraccio a tutti
Laura Annarella