MEDITAZIONE DEL SORRISO

Le mie riflessioni:

Meditazione del sorriso

I muscoli del viso completamente rilassati, la bocca socchiusa, lo sguardo ci rivela serenità e bontà.

Dal profondo di sé sale un’energia che prende tutto il corpo, e poi investe noi, come una gradevole brezza.

Di riflesso, il nostro viso si distende, e poi tutto il corpo.

Anche la nostra bocca ora è socchiusa, e sorridiamo!

II sorriso spontaneo è una grande forza, che ci cambia quando lo riceviamo, e anche quando lo offriamo disinteressatamente.

Tutti abbiamo trovato sulla nostra strada, almeno una volta, un bimbo o un adulto, che ci ha fatto questo grande dono.

Anche al telefono possiamo percepire un sorriso, poiché quando un sorriso è vero e spontaneo, è ben più di un’espressione facciale o convenevole.

Per questo mese proponiamoci – o riproponiamoci - di offrire un sorriso ogni qualvolta sia possibile.

Silenzioso, discreto, può fare più delle parole e aiutare più dei soldi.

È un regalo senza prezzo né costo, ma ha una grande importanza e un grande valore, poiché dopo tutto è una manifestazione dell’amore che è in noi.

La poesia seguente, ci offre uno spunto molto interessante per riflettere sul sorriso, un’ispirazione per la vita di tutti i giorni.

Un sorriso non costa niente e produce molto

Arricchisce chi lo riceve

Senza impoverire chi li dà

Dura un istante Solo

ma talvolta il Suo ricordo è eterno

Nessuno è così ricco da poter farne a meno

Nessuno è abbastanza povero da non meritarlo

Crea la felicità in casa

è il segno sensibile dell’amicizia

Un sorriso dà riposo a chi è stanco

Rende coraggio ai più scoraggiati

Non può essere comprato, né prestato, né rubato

perché è qualcosa di valore

Solo al momento in cui viene dato

E se qualche volta incontrate qualcuno

Che non sa più sorridere

Siate generoso, dategli il vostro

perché nessuno ha mai bisogno di un sorriso

quanto colui che non può regalarne agli altri.

Vuole lasciare un Commento?

You must be logged in to post a comment.